Festa della Madonna 2015

“Per la nostra parrocchia la fine di agosto non rappresenta il termine  del tempo delle vacanze estive, bensì l’inizio di un periodo di festa”. Queste sono le parole più che giuste che P. Roberto Beneamati, già parroco di San Romano per 14 anni, ha detto alla nostra comunità parrocchiale alcune settimane fa.

Infatti, già alla fine di agosto,  per noi sanromanesi, sono iniziati  i preparativi che hanno portato la nostra parrocchia alla grande festa del giorno 8 settembre in cui si ricorda la nascita di Maria, patrona della nostra Comunità.

Festa da sempre molto sentita e partecipata quella del 8 settembre, non solo per il nostro paese, ma anche per la popolazione delle  zone circostanti, segno della profonda devozione di tante persone verso la Madonna.

Dal giorno 27 agosto, come di consueto, e’ cominciata la “novena” cioè la celebrazione della Santa Messa, ogni sera in una zona diversa del paese, che ci ha accompagnato alla vigilia della solennità stessa.

Quest’anno è stato scelto di affidare la celebrazione della Eucaristia ai “sacerdoti novelli”, ovvero a quei sacerdoti che hanno ricevuto il sacramento dell’Ordine  nell’ultimo anno e quindi sono stati presenti tra noi Fra Alessandro Martelli (Sanromanese!), Fra Gabriele Maria Monnanni e Fra Mario Panconi  dell’Ordine dei frati minori che sono diventati sacerdoti alla fine di Giugno;  Don Simone Meini, presbitero della nostra Chiesa diocesana dallo scorso Gennaio e attualmente Vicario Parrocchiale di S. Maria a Monte e Amministratore Parrocchiale di San Donato (S. Maria a Monte), Don Marco Balatresi, già Vicario Parrocchiale delle Comunità di Marti-Capanne e attualmente a Casciana Terme. Sacerdoti giovani, segno di una Chiesa viva e attiva, in cammino nel mondo e nella storia dell’uomo ognuno dei quali ha saputo donarci una parola preziosa.

A questi poi si sono aggiunti altri sacerdoti quali, prima di tutto Mons. Morello Morelli, Amministratore Diocesano che in questo ultimo periodo di “Sede Vacante” sostiene con grande capacità il non indifferente peso della nostra Chiesa Sanminiatese in attesa del nuovo Vescovo; don Fabrizio Orsini, Parroco di Marti-Capanne e Vicario Foraneo della Unità Pastorale delle parrocchie di cui San Romano fa parte e Don Andrés Echeverry della parrocchia di Casteldebosco.

Gradito ritorno per una sera, come si diceva all’inizio, anche di Padre Roberto Beneamati, che è stato nostro Parroco per svariato tempo: da parroco P. Roberto aveva sempre vissuto la novena  da ospite; il “padrone di casa” che lascia spazio agli altri nelle celebrazioni. Quest’anno invece ha avuto il gradito compito di celebrare lui stesso una delle Messe della novena.

È stato particolarmente bello vedere il numero crescente delle persone che hanno partecipato a queste celebrazioni: già un bel gruppo la prima sera (considerato che eravamo a fine agosto in un periodo ancora vacanziero) man mano che i giorni sono passati, tante persone si sono aggiunte, segno anche questo di Chiesa viva (la Chiesa non è un edificio di pietra ma l’insieme di tutti i credenti!) e di grande devozione verso la Madre di Dio.

Sabato 5 settembre, nei locali della parrocchia c’è stata la presentazione di un nuovo libro sul nostro Santuario dal titolo “Il Santuario della Madonna di San Romano” di Alessandro Grassi e Francesco Traversi, un volume che illustra la storia e l’arte legata alla nostra Chiesa e che permette, attraverso l’uso di una grafica agevole, di conoscere bene a qualunque visitatore il Santuario stesso.

Nel pomeriggio di domenica 6 settembre, momento di festa per gli anziani con animazione di vecchie canzoni e tombolata insieme.

Infine siamo giunti alla Solennità: grandissima è stata l’affluenza dei fedeli il giorno 8 settembre! Tante, tante persone durante tutto l’arco della giornata hanno visitato il Santuario per rendere omaggio alla Madonna; chi con una preghiera nel cuore, chi con un ringraziamento; chi per lasciare un fiore … è davvero bello vedere la Fede viva nel cuore di tanta gente.

Nel pomeriggio della festa, omaggio alla Madonna, benedizione dei bambini e lancio dei palloncini che sono saliti verso il Cielo portando con sé le preghierine di tutti.

Alla Messa Solenne delle ore 18 la Chiesa era pienissima: ha presieduto la Concelebrazione  Eucaristica  Mons. Rodolfo Cetoloni, Vescovo di Grosseto  il quale ci ha fatto riflettere nella sua omelia sulla figura di Maria, Colei che in ogni necessità ci è sempre vicina e sulle figure a Lei legate come quelle di Elisabetta e Giuseppe. In ogni nostra necessità, quando la Fede vacilla o nei dubbi della vita, occorre affidarci a Lei perche’ la sua materna intercessione ci porterà sempre verso il Suo Figlio.

Dopo cena poi, al termine della recita dei Secondi Vespri della Solennità, si è svolta la processione che ha portato per le vie del paese l’immagine della Madonna di San Romano. Quest’anno il numero dei partecipanti è stato davvero impressionante! La processione lunghissima si è snodata lungo la strada principale scandita dalla preghiera del Rosario.

… E per chiudere in bellezza la giornata di festa, spettacolo pirotecnico sulla piazza della Chiesa … particolarmente “spettacolare”: fuochi d’artificio sparati a tempo di musica! La gradita novità ha strappato più di un applauso all’enorme folla che ha assistito.

Tra poco inizierà un nuovo anno pastorale: ad ottobre la nostra Comunità vivrà l’evento della apertura del nuovo Centro Pastorale con la ripresa di tutte le attività della parrocchia stessa. Vogliamo di cuore, già da ora, mettere tutte le future iniziative nelle mani di Maria che da sempre dal Cielo. ha guidato e protetto con amore il nostro paese.